Come incide il diabete sulla salute dei denti?

CondividiShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn

Il diabete risulta essere un importante nemico per i nostri denti. Recenti studi, infatti, hanno dimostrato come con il diabete progredisca la malattia parodontale.

Cosa si intende con malattia parodontale?

struttura-dentiSi tratta di tutte quelle malattie infiammatorie che colpiscono i tessuti duri e molli a sostegno del dente, quali gengiva, legamento parodontale, cemento e osso alveolare. I pazienti affetti da diabete mellito si sono dimostrati essere più esposti al rischio di contrarre una malattia parodontale infettiva, rischiando così l’insorgenza di complicazioni anche gravi.

Che cos’è il diabete?

E’ una malattia cronica caratterizzata dalla presenza di un’elevata quantità di glucosio (zuccheri) nel sangue , indicata con il nome di iperglicemia. Esistono diverse classificazioni di diabete : 

  • TIPO I – insulino dipendente
  • TIPO II- non insulino dipendente
  • ASSOCIATO O GESTAZIONALE ( solitamente si risolve con la fine della causa causante) jpg-diabete

Come incide il diabete nella salute dei nostri denti?

Il diabete incide nella risposta infiammatoria riducendo le difese dell’ospite e alterando la normale flora batterica. Prevotella Intermedia e Phorphiromonas Gingivalis , i più diffusi tra gli innumerevoli batteri che coabitano nel cavo orale, risultano essere così più virulenti.
A causa dell’incapacità dell’organismo di sintetizzare gli zuccheri presenti nel sangue, ne consegue un aumento del livello nei fluidi gengivali.
I livelli di glucosio non controllati portano ad un aggravamento della malattia parodontale ed un’insorgenza precoce della malattia così come un controllo inadeguato di placca crea una stato di sofferenza dei tessuti orali e ad una loro minor resistenza.

Cosa aspettarsi?

  • infiammazione gengivale più marcata e frequentegengivite-1
  • mobilità dentinale accentuata
  • labbra secche con possibili fessurazioni
  • diminuzione del flusso salivare (xerostomia)

Come comportarsi?

  • autocontrollo domiciliare quotidiano
  • abolizione del fumo
  • attività fisica quotidiana
  • utilizzo del rilevatore di placca per aiutare l’igiene orale domiciliare
  • utilizzo corretto di spazzolino, scovolino
  • utilizzo del filo interdentale dopo la riduzione dell’infiammazione gengivale
.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close